DURAN DURAN

Il gruppo si forma sul finire degli anni 70 in un liceo in Inghilterra, ne fanno parte Nick Rhodes tastiere, John Taylor basso, Roger Taylor batteria, Andy Taylor chitarra e Simon Le Bon cantante. Dopo le prime esperienze rimangono affascinati agli inizi degli anni 80 dalle nuove sonorità rock/elettroniche in Europa e del fenomeno Disco in America. Il loro talento viene scoperto e nel 1981 viene pubblicato il primo singolo Planet heart che balzo’ subito in classifica in Inghilterra seguendo la tendenza musicale del momento New Romantic. Arriva l’anno 1982 che decide la svolta globale del gruppo con la pubblicazione del 33 giri Rio che includeva i singoli: Hungry Like The Wolf , Save A Prayer e Rio, l’album arrivo in cima a tutte le classifiche europee e americane. Nel 1983 ritornano con l’album Seven and the Ragged Tiger, che contiene: Union of the Snake, New Moon on Monday e The Reflex, tutti 45 giri di successo balzano direttamente al numero 1 in classifica e che costrinsero il gruppo ad iniziare un Tour in giro per il mondo. Nel 1984 da questa esperienza nasce il lavoro Arena, interamente registrato dal vivo, contenente il singolo Wild Boys, di nuovo successo e fama per i Duran Duran che spopolano in mezzo globo. Intontiti dal fragore generatosi intorno al gruppo si fermano un attimo, così John Taylor e Andy Taylor formano con Robert Palmer e il batterista Tony Thompson i Power Station, il singolo Some like it hot funziona molto bene. Seguono la stessa esperienza Simon Le Bon, Roger Taylor e Nick Rhodes che formarono gli Arcadia che con Election day centrano l’obiettivo. Nel 1985 la formazione originaria ritorna al lavoro per il singolo A View to a Kill, contenuto nella colonna sonora del film di James Bond. Arrivano i primi problemi per i Duran Duran infatti il batterista Roger Taylor, esaurito dallo stile di vita si ritira e abbandona il gruppo. Sul finire del 1986 ritornano con la produzione dell’album Notorius, l’impatto è meno efficacie anche se le vendite confermano il buon stile della band, che approda a un suono piu’ funky, i singoli estratti sono Notorius e Skin Trade. L’album che segue è Big Thing del 1988 all’interno il singolo All She Wants Is, le nuove sonorità house non convincono in america ma rimangono intatte in Europa. Il 1989 vede la nascita della raccolta dei loro più grandi successi in: Decade, l’album ottenne un meritato successo di vendita. Con l’arrivo degli anni 90 pubblicano Liberty, da cui furono estratti i singoli: Violence Of Summer e Serious, che ebbero un modesto successo e per la prima volta visto lo scarso interesse il gruppo abbandonò anche il tour. La parabola discendente era arrivata e così il gruppo continuo’ con una formazione rimaneggiata alcuni album di scarso interesse e successo fino al ritorno nel 2005 di nuovo album nelle classifiche, la produzione musicale continua fino ai giorni nostri. Da ricordare che sono oltre 100 milioni i dischi ufficialmente venduti in tutto il mondo.